Chi Siamo

Come nasce la macelleria Capizzi, perchè la scelta del nome “U Zuppittu” e perchè scegliere noi come macelleria di fiducia

 

Crediamo solo nella qualità

Solo carni fresche locali di prima scelta

Dal 1965

La Nostra Storia

La Macelleria “U ZUPPITTU” nasce nel lontano 1965 in un locale poco distante dall’attuale.

Il Proprietario, Antonino Capizzi, assieme alla moglie Maria, avvia l’attività con passione, che trasmetterà ai figli Valentino e Vincenzo, ora titolari della Macelleria.

“U Zuppittu” é il soprannome dato ad Antonino poiché alla tenera età di sei anni, un incidente gli ha causato la perdita dell’arto inferiore sinistro, la gente vedendolo passare con la stampella esclamava “Ninuzzu U ZUPPITTU”.

Ad oggi con i figli di Valentino e Vincenzo, la macelleria U Zuppittu arriva alla terza generazione di macellai e intendono continuare a far del loro meglio per dare al cliente tutto quello che hanno imparato in oltre 50 anni di esperienza.

Qualità, Esperienza, Cortesia e Pulizia

Carni Macellate Fresce

Trovi le carni bovine, ovine, suine, pollame e conigli, tutte rigorosamente selezionate, così da poter dare al cliente il giusto prodotto per ogni ricetta

La Nostra Salsiccia

A Maletto, la salsiccia era l’alimento che si usava nella festa di S. Antonio, tutti aspettavano la festa, per assaggiare la salsiccia fresca, cotta sul carbone, o nell’antichità, sui coppi siciliani.
Oggi, la gente viene da tutta la provincia di Catania per acquistare la nostra salsiccia, specie nella variante “Condita”.

I Salumi

Da diversi anni la macelleria “U Zuppittu” prepara salumi di qualità, a cui si aggiunge una stagionatura effettuata in locali idonei e particolari, che lasciano inalterata il gusto e la freschezza delle carni.

I Nostri Preparati

Da noi potete trovare gli HAMBURGER, GLI INVOLTINI, di carne bovina e suina, GLI SPIEDINI, conditi con prodotti degli orti locali, WURSTEL e GELATINA

testimonials

“Cinque stelle!”

Ogni volta che salgo a Maletto, devo andare ‘ndo Zuppittu a comprarmi 4 dita di gelatina, e m’arricriu a saluti (Salvo da Bronte)

Come U Zuppittu per pulizia non ce n’è, la dentro pare una gioielleria, facci caso, senti mai puzza di carne? (Lorena da Maletto)

Ma quella salsiccia condita, non si può capire! (Tiziano da Catania)